Buongiorno cari lettori , oggi sono davvero contenta perchè mancano solo 24 giorni a Natale. Questo periodo mi piace davvero tanto. Gli addobbi , le luminarie , tutta la città addobbata a festa , l’albero , il presepe , la famiglia che si riunisce , il profumo di dolci in casa creano un’atmosfera magica.

Ho pensato così di tenervi compagnia realizzando con voi il Calendario dell’avvento per i prossimi giorni.

Ma cosa è il calendario dell’avvento?

Il Calendario dell’Avvento rappresenta i giorni del mese di Dicembre che mancano all’arrivo del Natale – religiosamente parlando alla nascita di Gesù. In genere quello classico è formato da 24 caselle nelle quali si può trovare un cioccolatino, una caramella, una filastrocca, un piccolo giochino , un elemento di cancelleria , un pensiero solidale ecc, ecc.

Si tratta di un’usanza molto popolare nei paesi di lingua tedesca dedicata ai bambini per accompagnare il periodo di attesa della grande festa.  Le sue origini risalgono al XIX secolo,  nei paesi del nord Europa soprattutto nella Germania protestante – dove ancora  il calendario cartaceo non era stato creato – nei giorni precedenti al natale si usava scrivere  con un gessetto sulle pareti  o per terra 24 segni che i bambini giorno per giorno cancellavano fino ad arrivare al 24 vigilia di Natale, oppure si appendevano 24 disegni.  Solo nel 1920 fu messo in commercio ad Amburgo il primo calendario cartaceo dell’avvento da una libreria evangelica. Da alcuni anni i calendari dell’avvento si sono diffusi anche nel resto del mondo.

Un vero e proprio oroglogio natalizio per i bambini.

Ci sono molti modi per realizzare il calendario dell’avvento e tanti sono i siti che propongono idee originali per sorprendere i più piccoli e non solo.

In ogni caso vi consiglio di scegliere il calendario in base all’età e alle capacità dei tuoi bimbi . E se il tempo a disposizione per queste cose è poco , giorno per giorno potrete seguire il blog e trovare qualche idea carina e veloce per un calendario semplice e low cost!

24 giorni e 24 idee originali per impacchettare i vostri pensierini e realizzare dei regalini handmade a costi ridotti. Ormai lo sapete  , questo articolo fa parte della sezione Diy ed è per questo che non potrà mancare il riciclo creativo , quindi rimanete attente e siate pronte a liberare la vostra creatività.

 

 

1 Dicembre

Per iniziare oggi voglio farvi vedere come potreste impacchettare il vostro primo pensierino del calendario dell’avvento.

 

img_9742

Occorrente

  • carta da imballaggio
  • forbici
  • colla
  • scotch
  • foglio A4
  • sagoma natalizia
  • nastrino verde
  • matita

occorrente

 

Per prima cosa vi consiglio di prendere la carta da imballaggio e ponendoci su il foglio A4 disegnate il contorno sulla carta. Potrete scegliere voi la grandezza del pacchetto in base a quanto grande ritagliere la carta da imballaggio . Regolatevi ovviemente in base alla grandezza del pensierino che andrete a mettere all’interno.

Una volta tagliata la carta da imballaggio della misura prescelta passiamo alla realizzazione della bustina. (Vedi foto)

img_9714

img_9715

img_9717

img_9718

img_9719

 

img_9720

img_9721

img_9722

img_9724

Per chiudere la base usate dello scotch trasparente.

img_9725

img_9726

img_9727

Ecco la busta realizzata :

img_9730

Adesso occupiamoci del tagliandino da mettere sulla busta . A forma di alberello ed internamente una frase carina. Personalmente inserito questa piccola filastrocca :

Ecco qui il tuo nuovo calendario,

Vedi è il migliore di tutto il circondario

Ogni pacchetto ha dentro una sorpresa ,

sempre diversa , sempre inattesa.

Non preoccuparti , ci sarò io ad aiutarti

Onde evitare che tu possa scartare , sarò io a consegnare

Giorno per giorno un regalino , sperando sia per te carino

Rosso , verde , oro , argento i colori del Natale

Ma dove sta Babbo Natale?

Nell’attesa che arrivi inizia a scartare …’

 Tagliatelo , coloratete i bordi con dei pastello e fate due buchetti.

img_9729

Per chi volesse scaricare l’alberello con la filastrocca vi metto il link .

Fate passare il nastrino verde  nei buchetti dell’alberello e scegliete cosa mettere dentro la busta.

img_9735

Mettete il nastrino intorno alla bustina e chiudetela.

img_9738

Inserite il numero del vostro pacchetto.

img_9767

E voilà il vostro pacchetto è pronto per essere regalato ed appeso all’albero di Natale.img_9765

 

Che ne pensate di questa idea? Spero vi piaccia e se siete curiosi di scoprire domani cosa proporrò passate a dare uno sguardo.

Se vi va di riprodurre l’idea condividetela sui social , inserite l’hastag #ilcalendariodellavventolcblog e taggatemi.

A domani

 

 

 

 

 

Di tradizioni in giro per il mondo c’è ne sono davvero tante , ma la cosa comune è ciò che ci si regala, cioccolata , caramelle e carbone in base al comportamento assunto durante l’anno. Se volete un presente che contenga dolci senza spendere cifre esagerate e che non sia la solita calza dei morti , vi propongo DIY : busta dolciosa per la festa dei morti.

E’ ideale per coloro che non hanno molto tempo a disposizione , ma vogliono regalare qualcosa di unico , a tema ed handmade .

Potrete decidere di regalare questa bustina ai vostri bimbi magari il giorno di Halloween cosicché potranno anche sfruttarla per andare in giro a fare ‘dolcetto o scherzetto?’ nel condominio oppure alle persone a voi care per fare un presente originale.

Vediamo come realizzarla.

Occorrente :

img_9011-3

  • busta colorata
  • forbici
  • colla
  • cartoncino nero
  • pennarello nero a punta doppia indelebile
  • pennarello nero a punta sottile
  • sagoma pipistrello
  • spillatrice

 

Passiamo alla realizzazione :

Stampate la sagoma del pipistrello che trovate qui , tagliatela e disegnatela sul cartoncino nero.

img_9012

busta dolciosa preparazione

busta dolciosa preparazione 2

img_9021

 

Una volta tagliato il cartoncino a forma di pipistrello lasciate da parte il vostro animaletto e passate alla busta.

img_9024

 

Per la decorazione della busta occorrerà tanta fantasia , potrete infatti realizzarla come più vi piace e con davvero pochi strumenti. Personalmente ho scelto una busta arancione per ricordare i colori della zucca di Halloween  , voi però potrete usare quella che più vi piace o trovate in negozio.   Vi servirà un pennarello nero a punta doppia ed uno a punta sottile  per  scrivere e disegnare a mano e del cartoncino nero per  aggiungerci altre sagome a tema.

Vi consiglio di realizzare degli schizzi del disegno che volete rappresentare così da averlo ben chiaro nella mente e di riportarlo sulla busta con la matita prima di passare con i pennarelli per ogni possibile ripensamento.

img_9025

busta dolciosa preparazione 3

 

Attacchiamo adesso il pipistrello alla nostra busta. Possiamo utilizzare una spillatrice oppure un nastrino . Per velocità ho usato la spillatrice posizionando il mio punto sul volto del pipistrello così da raffigurare la bocca o il naso in base all’interpretazione.

img_9029

Trick or treat? Questa è la frase che sentirete maggiormente in questi giorni . Ebbene si ,  dolcetto o scherzetto? Scegliete voi cosa mettere all’interno della busta , caramelle , cioccolatini , carbone o qualche scherzetto. Non riempite totalmente la busta un po’ per il peso , un po’ per la forma che potrebbe assumere. Sbizzarritevi anche voi con la creatività e realizzate la vostra busta dolciosa per la festa dei morti.

busta dolciosa

Se decidete di realizzarla anche voi e di postare sui social le foto usate l’hastahg #bustadolciosa . Le foto più belle verranno  poi pubblicate sul blog e sul mio profilo instagram. Cosa aspettate a creare la vostra busta dolciosa?

Ciao a tutti eccomi tornata dalle vacanze che mi hanno rigenerata e soprattutto ispirata per numerose novità che vedrete molto presto. Nel frattempo voglio parlarvi di un tema a me caro che mi ha portata a creare una nuova sezione del blog. Molto spesso si parla di come poter riciclare la plastica, la carta, il vetro oppure quegli oggetti, magari un po’ datati, che riempiono gli angoli delle nostre case per mesi, o addirittura per anni, dimenticandoci di averli conservati. Tutti,  o quasi ,  siamo vittime del consumismo e quando qualcosa non ci piace più la mettiamo da parte o la buttiamo, ignorando che il riciclo di quell’oggetto farebbe bene all’ambiente ed anche alle nostre tasche. Nasce così questa sezione del blog , DIY (abbreviazione di Do It Yourself, equivalente dell’italiano ‘ fai da te ’) dedicata al riciclo creativo per ridurre gli sprechi e per dare una nuova vita agli oggetti inutilizzati.

Vi propongo alcuni semplici riutilizzi giusto per darvi qualche spunto:

  • DA COLLANT A SACCHETTO PROTETTIVO PER LAVATRICE –  Quante di voi conservano i collant leggermente sfilati? Ammettiamolo , quasi nessuno! Ed invece posso risultare utili anche con qualche filo tirato. Infatti nel caso ci sia la necessità di lavare in lavatrice capi delicati , una parte di collant può essere utilizzata come sacchetto protettivo per capi di piccole dimensioni che non si desidera rovinare. Basterà inserirli al loro interno ed annodare l’estremità aperta.

 

  • DA CUFFIA DA DOCCIA A BUSTINA PORTA SCARPE – Quanti di vi vanno negli alberghi e nei kit trovano le cuffie da doccia? Le usano nel periodo di vacanza e poi le buttano non sapendo cosa farne? Potreste riutilizzarle come bustine porta scarpe. Indispensabili in  una valigia ordinata per tenere ferme le vostre scarpe grazie all’elastico. Ci avete mai pensato? Si può così dare vita ad un gadget indispensabile per i vostri viaggi!

Fai da te

 

  • DA OLIO VEGETALE A LUCIDO PER SCARPE – L’olio sta per finire o è ormai vecchio per un utilizzo casalingo? Non buttatelo e prendete un batuffolo di cotone e utilizzate le ultime gocce di olio per far risplendere le scarpe più vecchie che avete . Saranno lucide in pochissimo tempo.

 

  • DA SCATOLINA PER LENTI A CONTATTO A COFANETTO PORTA PILLOLE – Piccolo, maneggevole e tascabile, per avere sempre a portata di mano le compresse raccomandate dal vostro medico. Un’idea pratica e molto utile!
    contenitore-per-lenti-a-contatto-crystal~2843634

 

  • DA BARATTOLO DI VETRO A PORTA CANDELE – Dovete organizzare una cena in giardino e non avete molta illuminazione? La cosa più economica è l’uso di candele che potrete inserire in barattoli di vetro decorati o semplici e rendere la vostra cena romantica.

13898577_10208509844296972_1507703240_o

 

  • DA BICCHIERI DI PLASTICA A SECCHIELLI PER IL MARE – I bicchieri di plastica possono tornare utili per far giocare i vostri bimbi in spiaggia. Potranno infatti essere usati per creare colonne , torrette e muretti per i castelli di sabbia. In questo modo risparmierete notevolmente sui giochi estivi e i vostri bambini si divertiranno comunque un mondo.

castelli-di-sabbia-impostati_1096-13 - Fai da te

 

Ci avreste mai pensato ? Tanti riutilizzi vi aspetteranno in questa sezione, continuate a seguirmi e ne scoprirete delle belle!

 

Anche per me fortunatamente è arrivato il tempo di vacanze e la tanto agoniata preparazione della valigia!

Sabato è alle porte ed io ancora non so cosa mettere dentro la mia valigia o meglio a parole sembra tutto semplice , ma nella realtà dei fatti? Solitamente mi riduco sempre al giorno prima della partenza per farla  , ma quest’anno ho deciso di non farmi prendere alla sprovvista ed iniziare un ‘ po’ prima ‘ . Sono super indaffarata , mille outfit che vorrei portare con me ma è solo 1 settimana di vacanza ed ho una valigia media da riempire. Non ditemi che sono l’unica?! Vi posto qui di seguito qualche consiglio che adotterò per prepare la mia valigia sperando possa servire anche a voi 😉

Per prima cosa controllate il meteo che vi accompagnerà durante la vostra vacanza ed elaborate un programma per le visite così da poter scegliere anche i vostri outfit in base a questi elementi. Cercate di decidere anticipatamente cosa mettere durante il vostro soggiorno preparando tanti abbinamenti quante saranno le giornate e serate a vostra disposizione , così da non riempire inutilmente il vostro bagaglio.  Un piccolo suggerimento è quello di aggiungere alla vostra valigia  una felpa abbinabile su più outfit nel caso in cui il tempo dovesse cambiare all’improvviso.

Credo che ci siano alcune cose che non possono mancare nella propria valigia che voi viaggiate in auto , nave , treno  o aereo .

viaggi-infografica-template_23-2147541689

 

  • Un bel paio di espradillas comode e versatili , perfette per una passeggiata in città e per andare al mare;
  • La macchinetta fotografica , mia compagna di viaggio da anni per immortalare i momenti migliori;
  • Spazzolino e dentifricio , non vorrete mica far svenire i vostri compagni di viaggio?
  • Protezione solare ed olio per una corretta abbronzatura;
  • Costumi e telo mare;
  • Infradito super colorate;
  • Passaporto/carta d’identità;
  • Caricabatterie portatile per il telefono , fa parte del mio set da viaggio da qualche anno ed è un’invenzione stupenda soprattutto per le persone social o per chi usa il cell per ascoltare la musica;
  • Guida del posto in cui andrete  , soprattutto se è all’estero può essere ottimale così da visitare i posti migliori e poter elaborare un buon programma di viaggio;
  • Travel size di shampoo , balsamo , creme , acqua micellare ;
  • Ovviamente intimo ;
  • Outfit scelti ;

Ed ovviamente una cosa che non può mancare è la voglia di scoprire posti nuovi! Gambe in spalla , valigia e macchinetta alla mano pronte\i a trascorrerre questa estate di relax , amici e tanto divertimento!

P.S. ricordatevi di lasciare un po’ di spazio per i souvenir!

image

 

Per organizzarvi meglio ho scovato su internet una packing list che potrete trovare a questo link   http://www.trendandthecity.it/wp-content/uploads/2016/08/the-packing-list-lista-viaggio-scarica-stampa.jpg  realizzata da una delle mie blogger preferite Sonia Grispo. Io l’ho già usata e mi sta servendo un sacco!!

valigia