kiko-less-is-better

KIKO Less is better Capsule collection – Recensione e swatches

 KIKO MILANO festeggia vent’anni di bellezza dall’apertura del primo punto vendita collaborando con Vogue Italia e sette designer internazionali che hanno disegnato sette capsule collection in edizione limitata. Capsule che rispecchieranno a pieno l’essenza Kiko con i suoi valori più importati : il colore, la creatività, il talento e lo stile made in Italy del brand mixato alla creatività di ciascun designer.

 Sicuramente una ventata di novità per Kiko che ci terrà fissi sul suo sito per diversi mesi alla scoperta di tutte le capsule.

Scopriamo qui di seguito la prima delle sette capsule collection disponibile nel mese di Marzo 2017.

Less is Better Capsule Collection

null

Arriva così Less is Better, la nuova capsule collection in edizione limitata creata in collaborazione con i 3 designer di SuperDuper Handmade Hats, brand pluripremiato per il design e la qualità dei suoi cappelli.

Veronica e Ilaria Cornacchini e Matteo Gioli  sono i 3 stilisti emergenti che hanno trasformato le trame ed i colori che caratterizzano i loro cappelli nel design dei prodotti della nuova collezione Less is better. 

kiko-superduper-hats

Protagonista di questa capsule il trend “No make up – make up” per enfatizzare la bellezza naturale di chi lo indossa. Il trucco c’è ma non si vede ed è il risultato di un’applicazione che gioca bene con luci e ombre.

La Limited Edition include prodotti mirati per illuminare il viso, nascondere le piccole imperfezioni e dare il giusto risalto a occhi e labbra. Si parte dalla spugna in Konjac naturale per la detersione del viso all’illuminante, dal blush ai rossetti mat e agli ombretti. I colori sono caldi, naturali ed eleganti. Tutto è rigorosamente nelle tonalità nude.

Questa capsule infatti invita ogni donna a riscoprirsi bella grazie ad un make-up che esalta i tratti valorizzandoli. L’idea è quella di creare un aurea celestiale proponendo un trucco molto naturale che ricordi la purezza , adatto per tutti i giorni.

Le texture infatti sono leggere, sensoriali e impalpabili per un make up fresco. I colori sono caldi, naturali e sofisticati allo stesso tempo. Ideali per apparire il più possibile naturale ricreando una bellezza eterea ,quasi senza tempo.

Dopotutto questo è l’effetto che tutte noi vorremmo ottenere , sentirci stupende con semplicità.

null

A parole sembra tutto stupendo , ma questi prodotti ottemperano alle promesse fatte?

Partiamo dal packaging della collezione , in perfetto stile con il concept Less is Better. Si presenta infatti caratterizzato da colori delicati come l’ azzurro ed il rosa pastello, e da forme fluide, semplici e compatte. Davvero molto carino anche nella sua semplicità!

La capsule comprende diversi prodotti dalla spugna in Konjac naturale per la detersione del viso all’illuminante, dal blush ai rossetti mat e agli ombretti. Putroppo a mio parere non tutti ottemperano alle promesse che l’azienda vorrebbe raggiungere , ma altri sono approvati a pieni voti.

Scopriamo insieme i prodotti e le prime impressioni

Illuminante fluido

 Si tratta di un prodotto  dalla texture sensoriale e setosa in un’emulsione estremamente leggera. E’ un fluido illuminante a base d’acqua che non garantisce una coprenza totale. Per l’appunto non si tratta di un vero e proprio fondotinta ma di un illuminante quindi donerà lucentezza all’incarnato grazie alla presenza di polveri sferiche soft focus , microperle e pigmenti.

illuminante-less-is-better-kiko

La pelle apparirà leggermente perlata. Ideale per realizzare l’effetto strobing.

Ideale da applicare su una pelle senza imperfezioni per un incarnato delicatamente perlato dall’effetto nude fresco.

Per le pelli con qualche imperfezioni l’ideale sarebbe combinarlo con qualche fondotinta più coprente così da avere una buona base di coprenza abbianta all’effetto illuminante del prodotto Kiko.
Il prodotto è facilmente sfumabile , sia con pennello sia con spugnetta ed è disponibile in due tonalità.
Il packaging è minimal costituito da un flacone circolare in vetro opaco con cap trasparente.

 

 Cream blush 

 Per gote tinte da un leggero tocco di colore, il brand propone un inedito fard in crema a base d’acqua. Morbido, sensoriale e dalla consistenza impalpabile. Presenta il mix perfetto tra la setosità di una mousse e la freschezza di un’emulsione leggera.Disponibile in due tonalità naturali,  si applica facilmente su guance e zigomi, con i polpastrelli o con un pennello viso, per un colore radioso e facile da sfumare.

x-default

Personalmente preferisco l’applicazione con i polpatrelli così da regolare la quantità di prodotto e poterla distribuire in base al risultato finale che si vuole ottenere.

La presenza d’acqua nella sua formulazione offre una piacevole sensazione di freschezza, mentre gli ingredienti emollienti donano comfort e scorrevolezza.

Ecco da vicino il Blush Kiko Less is better nella colorazione 02. La sua texture è morbida e cremosa, si sfuma facilmente e lascia sulla pelle una delicata colorazione. Non è estremamente pigmentato e consente di stratificare il colore e sfumarlo senza rischiare di creare gote effetto bambola.

Il colore apparentemente può sembrare molto scuro , ma non lasciatevi ingannare dall’apparenza. Come potete notare dallo switch, la tonalità è un rosa mauve delicato, ideale anche per le ragazze con carnagione medio – chiara.

17361255_10210579883406656_1484866050_n

17361235_10210579883246652_1694873073_n

Infatti l’altra colorazione , la 01 , sul mio volto risulta troppo chiara nonostante la mia pelle sia tendenzialmente rosa pallido-chiaro. Putroppo di questa variante non ho lo swatch , ma vi posto una foto del prodotto presa dal sito Kiko per provare a rendere l’idea.

Il packaging è in perfetta linea con il tema della capsule ‘Less is better’. Mi ricorda la conferzione di una crema viso che usava mia mamma qualche tempo fa . Si presenta come un vasetto in vetro opaco circolare nel colore delicato azzurro pastello.

 

Palette eyeshadow

La palette è composta da 9 ombretti dai toni nude  declinati in tre diversi fisnish (mat , satin e metall) che consentono di creare sia look naturali minimal sia look più sofisticati come uno smokey eyes.

La formula, arricchita con ingredienti emollienti, garantisce un’applicazione morbida ed una coprenza modulabile. Le tonalità più scure rilasciano un colore più intenso mentre quelle più chiare non sono molto scriventi e per questo vanno applicate più volte per un risultato discreto.

Il formato è compatto e super pratico! Inoltre dotata anche di uno specchietto è perfetta da borsetta , cosa molto ultile se si trascorrono molte ore fuori casa e si vuole dare un ritocco al makeup.

Il packaging nei colori celeste e rosa pastello è caratterizzato da una forma ben equilibrata ,una semplice palette dai bordi arrotondati.

Personalmente provata in negozio non mi ha colpito più di tanto. Probabilmente perchè quando ho provato a swichare soprattutto i colori più chiari ho notato una scarsa scrivenza , ma mi sono ripromessa di tornarci per valutare meglio l’acquisto per la sua forma.

kiko-less-is-better-palette-ombretti-1000-8 LESS IS BETTER Eyeshadow Palette

 

Long Lasting Stick Eyeshadow

Sempre in tema di ombretti adesso vediamo quelli in stick. Kiko propone per un trucco occhi luminoso e dalla lunga tenuta gli amatissimi ombretti in stick delicinati in tre tonalità delicate e naturali.

Sono caratterizzati da un finish satinato e metallico e da una consistenza morbida che consente un’estrema sfumabilità del tratto.

Una volta fissato il colore rimane uniforme e luminoso per parecchie ore.

Inoltre è resistente all’acqua aspetto che garantisce una tenuta maggiore.

Delle tre nuance presenti in negozio delle quali ho fatto lo swatch in foto ,  ho acquistato solo la 03 e la 01 (la prima e l’ultima nella foto) Personalmente li trovo meravigliosi in quanto hanno colorazioni intense e molto scriventi. Si sfumano facilmente e sono semplici da applicare grazie al loro formato in penna.17354873_10210566437470516_284407105_n

kiko-less-is-better-stick-ombretti-1000-6

Si possono stendere direttamente sulla palpebra grazie al loro formato in penna e si può decidere di sfumarli o con i polpastrelli o con un pennellino occhi. In entrambi i casi il risultato sarà davvero ottimo!

In linea con la Capsule Collection Less is Better ideata dai designer SuperDuper, lo stick dalla forma arrotondata ha un design minimale. Il formato è pratico, compatto, ottimo da portare sempre con sé.

17392748_10210579882286628_2006443048_n

 

Matte lipstick 

Parliamo adesso di uno dei prodotti che in molte mi hanno chiesto di recensire , i rossetti liquidi mat.

Sono disponibili in  4 nuance che garantiscono un effetto super opaco. In foto potete vedere gli swatch delle colorazioni applicate sulla mano. Il risultato sulle labbra sarà ovviamente diverso dalla foto per quanto riguarda la colorazione. Lo swatch fa percepire  la pienezza del colore ed il suo finish mat estremo.

17392748_10210579882166625_383068185_n

Questi rossetti hanno una texture fluida come una crema che  in una sola applicazione avvolge le labbra con uno strato di colore pieno dalla coprenza estrema.

Tra le 4 tonalità nude ho deciso di provare ed acquistare la n 04  che vi presento nel dettaglio . Si tratta della nuance più scura di questa capsule.

L’applicazione è facile e scorrevole grazie alla presenza del pennellino che consente anche una stesura omogenea. Si asciuga molto velocemente ed è no transfer.

Probabilmente è uno dei più resistenti tra i vari proposti da Kiko  e dura fino a quando non lo poniamo a contatto con i liquidi.

Personalmente però , nonostante alcune caratteristiche positive , questo prodotto non mi ha entusiasmato in quanto secca troppo le mie labbra come potete vedere in foto.

17380084_10210269793333578_310354961_o

17311617_10210269782853316_760369534_o

Tende infatti a mostrare tutte le rughette delle labbra nonostante uno scrub e del burro cacao applicato prima della sua stesura. Purtroppo inoltre non credo sia adatto alla mia carnagione , forse non sono abituata a questi colori così scuri , ma rende le mie labbra quasi livide , praticamente mi sembra di essere una morta vivente xD Soprattutto questo ultimo aspetto ovviamente è completamente personale .

io con rossetto

Per la secchezza del prodotto ho provato ad applicare sopra il rossetto un lucido , andando  sicuramente in questo modo a perdere  l’effetto mat. Idea pessima! Una volta che il lucido si è asciugato mi ha creato un aspetto si lucido , ma appiccicosissimo. Quindi vi consiglio di non provarci.

Una cosa che sicuramente è necessaria fare prima della stesura del matte lipstick della kiko è uno scrub alle labbra onde evitare che si vedano pellicine. Quindi se decidete di aggiungere questo prodotto al vostro beauty non dimenticato uno scrub iniziale!

Quanto al packaging è in linea con la Capsule Collection Less is Better ,  il rossetto si presenta dalla forma arrotondata con un design minimale.

 

KONJAC SPONGE

La Spugna detergente in Konjac naturale rimuove le cellule morte con una leggera azione esfoliante.Adatta sia alle pelli normali che a quelle delicate.

Tutte coloro che mi seguono su Instagram stories sicuramente sapranno quanto ritengo importante la detenzione del viso. Una pulizia corretta lascia, infatti, la pelle morbida e naturalmente luminosa.

kiko-less-is-better-konjac
La  spugnetta konjac di KIKO  con la sua forma a goccia garantisce una detergente completa ed è per questo uno step importante nella beauty routine quotidiana.  Prepara infatti la pelle alla successiva applicazione del make up .

Dopo l’utilizzo la spugna va sciacquata bene  con acqua fredda, strizzandola ed appendendola  con la cordicella per farla asciugare all’aria. Una volta asciutta la spugna diventerà rigida, ma basterà immergerla nell’acqua per ridarle la sua naturale morbidezza.kiko-less-is-better-spugna-1000-3

Konjac Sponge è contenuta in una pratica busta dalle decorazioni rosa pastello che richiamano la fluidità delle colate di colore caratteristiche dei cappelli SuperDuper.

 

LESS IS BETTER POCHETTE

kiko-less-is-better- pochette

Ideata con lo stesso concept della fluidità è la pochette trasparente. E’ molto capiente e pratica così da risultare ideale per trasportare i trucchi durante i viaggi.

Sul retro, gli originali giochi d’acqua colorata richiamano l’idea della fuidità, della sensorialità e della freschezza proprie di questa capsule collection. Un vero oggetto di design in tema con il resto della collezione. Il prezzo è di  14.95€ e  se amate le pochette porta trucchi vi consiglio di farla vostra!

 

Kiko con questa capsule vuole inoltre farci un piccolo regalo , un bijoux da portare sempre con noi. Si tratta di un bracciale con un ciondolo a forma di cappello per omaggiare i  designer di questa capsule. Verrà regalato a tutte coloro che acquisteranno almeno 3 prodotti della linea Kiko Less is better!
 bijoux kiko less is better

 

7 STILISTI, 7 COLLEZIONI TRUCCO KIKO

Dopo aver provato questa caspulle ed avervi detto la mia ,  non vedo l’ora di scoprire anche le altre di cui ovviamente non mancherà una recensione. Ecco qui un piccola anticipazione sull’uscita delle prossime collezioni make-up dei prossimi mesi con i nomi delle linee trucco, i relativi stilisti e le date di lancio:

  • KIKO LESS IS BETTER – SuperDuper Hats (Marzo 2017);
  • KIKO TROPIC HEAT – Leitmotiv (aprile 2017);
  • KIKO ACTIVE FLUO – Arthur Arbesser (maggio 2017);
  • KIKO MINI DIVAS – Benedetta Bruzzichese (giugno 2017);
  • KIKO ASIAN TOUCH – Isa Arfen (settembre 2017);
  • KIKO CANDY SPLIT – Giannico (ottobre 2017);
  • KIKO INTO THE DARK – Au Jour le Jour (novembre 2017).

 

Spero che questa recensione di della linea kiko less is better vi sia piaciuta. Avete provato qualche prodotto? Come vi siete trovate? fatemi sapere e continuate a seguirmi qui e sul resto dei miei canali social.

Un bacio alla prossima review.

 

2 pensieri su “KIKO Less is better Capsule collection – Recensione e swatches

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *